Barzellette 1° gruppo

Nella vita c’è bisogno sopratutto di una sana risata per allontanare i cattivi pensieri, le ansie e i problemi della vita, ci fà stare meglio sia fisicamente che psicologicamente, è per questo che nasce questa sezione dedicata alle barzellette.

Buon divertimento!

separatore-tentacoli

vignetta1-

 

–  La politica :

Un bambino va dal padre e dice: Papà cos’ è la politica? Il padre ci pensa e poi dice: Guarda te lo spiego con un esempio: io che lavoro e porto a casa i soldi sono il capitalista, tua madre che li amministra è il governo, la donna delle pulizie è la classe operaia, tu che ormai hai qualche voce in capitolo sei il popolo, tua sorella che è appena nata è il futuro.
Il bambino va a dormire, ma alle due di notte la sorella comincia a piangere; il bambino va a cercare qualcuno. Va dal padre ma non lo trova, va dalla madre la quale lo manda via perché ha sonno, va dalla donna delle pulizie e la trova a letto col padre e allora torna dalla sorella e le dice: Guarda ho proprio capito cos’è la politica: i capitalisti fottono la classe operaia, il governo dorme, il popolo non lo ascolta nessuno e il futuro stà nella merda.

separatore-tentacoli– Indovinelli :

Un uomo sta guidando moderatamente in una stradina di campagna… ad un certo punto un carabiniere lo ferma. “Le devo fare una multa per eccesso di velocità!” dice il carabiniere. Al che l’uomo lo supplica di non farla… allora il carabiniere gli dice: “Senta… a me piacciono molto gli indovinelli. Se lei sa rispondere esattamente a questo indovinello, non le farò la multa!” allora l’uomo si prepara tutto concentrato e esorta il carabiniere a fargli l’indovinello. “In una stradina buia si vedono due fari… che cos’è?” dice il carabiniere e l’uomo risponde: “Come che cos’è… è una macchina!” e il carabiniere ribatte: “Troppo generico… poteva essere una Punto o una BMW… mi dispiace le devo fare la multa!” L’uomo si mette a supplicare il carabiniere per una domanda di riserva così il carabiniere gliela fa. “In una stradina buia si vede un faro… che cos’è?” e l’uomo risponde: “Come che cos’è… è un motorino!” Ma il carabiniere facendo la multa dice: “Mi dispiace… troppo generico.. poteva essere una Vespa o un Ciao. Devo farle la multa!” così l’uomo un po’ seccato accetta la multa e poi dice: “Senta signor carabiniere… lei mi ha fatto la multa ma visto che gli piacciono tanto gli indovinelli, posso fargliene uno io?” il carabiniere molto orgoglioso ascolta l’uomo. “In una stradina buia ci sono dei fuocherelli ai margini della strada… cosa sono?” e il carabiniere prontamente: “Come cosa sono… sono prostitute!” e l’uomo: “Eh… mi dispiace… troppo generico… potevano essere tua moglie, tua madre, tua figlia, tua sorella…”

separatore-tentacoli– Tra casalinghe:

Una casalinga confida all’amica incontrata al mercato le proprie frustazioni:
– Sai, con mio marito non è che poi vada così male, ma lui è sempre svogliato e soprattutto ormai non mi guarda quasi più. Figurati che quando torna a casa la sera, tutto quello che sa dirmi è: “Aò! Che se
magna stasera?”.
– Sai, Piera, gli uomini sono tutti un po’ uguali, così infantili e
prevedibili. Anch’io avevo il tuo problema, ma sono riuscita a
risolverlo in un modo semplicissimo…
– Davvero, Fausta? Ma come? Dimmi tutto, che ci voglio provare anch’io!
– Guarda, comprati un completino nero un po’ “aggressivo” e soprattutto una mascherina nera! Gli apri la porta vestita così e… l’effetto è assicurato!
– Non mi dire! Basta così poco? Beh, provo… tanto per quello che mi
costa…
Dopo una settimana, si rivedono al mercato:
– Allora, Piera, come è andata?
– Vuoi proprio saperlo? Beh, è tornato… gli ho aperto la porta e lui mi fa: “A Zorro… che se magna stasera?”

separatore-tentacoli

– In ospedale:

Siamo in un ospedale; parenti e familiari ansiosi in sala d’attesa, entra un medico stanco e desolato che dice loro: mi dispiace, ma il vostro congiunto è grave, si puo’ solo tentare un trapianto di cervello in via sperimentale, intervento non di sicura riuscita e molto costoso. i familiari si guardano tutti in faccia, sconvolti, uno di loro chiede: dottore quanto costa un cervello.il dottore risponde: dipende, un cervello di uomo sui 5000 euro, uno di donna circa 200 euro. risatine soffocate da parte degli uomini presenti in sala; un parente domanda: ma a cosa è dovuta questa differenza di prezzo?
è semplice, risponde il dottore, è perche’ quello degli uomini non è mai stato usato!!!

separatore-tentacoli

smile-sentirsi + uomo

– In autobus:

Un rapinatore sale su un autobus a Napoli e grida: “Fermi, questa è una rapina!”. Un signore si alza e dice: “Maronn’ mia, che spavento, pensavo fosse ‘o controllore!”.

separatore-tentacoli

– Luomo per la donna:

Un giorno, nel giardino dell’Eden, Eva disse a Dio…
“Signore, ho un problema”
<Che tipo di problema, Eva? >
“Signore, so che mi hai creata e che hai provveduto per questo giardino bellissimo, e per tutti questi meravigliosi animali, e quell’allegro e buffo serpente… ma io non mi sento davvero felice”
<Come mai Eva? >
“Signore, mi sento sola. E sono proprio stufa delle mele… ”
<Bene Eva, in questo caso ho una soluzione; creerò un uomo per te>
“Che cos’è un uomo?”
<Quest’ ‘uomo’ sarà una creatura diffettosa, con molti aspetti negativi. Mentirà, ti prenderà in giro e sarà vanaglorioso, in pratica ti darà un sacco di problemi. Sarà più grande di te e più veloce, e amerà cacciare e uccidere. Avrà uno sguardo scioccamente curioso, ma, visto che ti stai lamentando, lo creerò in modo che possa soddisfare le tue…. ehm…. necessità fisiche. Sarà inoltre scarso d’intelletto e si impegnerà in occupazioni infantili come la lotta o prendere a calci una palla. Non sarà molto sveglio, e avrà spesso bisogno dei tuoi consigli per pensare correttamente. >
“Sembra una cosa divertente!” commentò Eva ammiccando ironicamente “Dove stà la fregatura?”
<Beh… lo puoi avere ad una condizione…. >
“Quale?”
<Come ti ho detto sarà orgoglioso, arrogante e autocompiacente… perciò dovrai fargli credere che è stato lui ad essere creato per primo…. però ricorda…. è il nostro segreto…. da donna a donna!>

separatore-tentacoli

– Dal dottore:

Una signora telefona al dottore e dice : <<dottore dottore me figghiu si manciau 1 euru lei pensa ca mori >> il dottore risponde : <<signora in italia s’anna muccatu i miliardi e ancora su tutti vivi>>

separatore-tentacoli

 

– Funerale sul campo da golf:

Due amici stanno facendosi una partita a golf nel loro club. Uno di loro sta per completare una buca con un tiro semplicissimo, quando vede passare nella strada di fianco al campo la processione di un funerale. Immediatamente si ferma, lascia cadere la mazza, si toglie il cappello e si inginocchia a pregare. L’amico lo guarda con ammirazione.
«Questa è la più toccante dimostrazione di rispetto per i defunti che io abbia mai visto. Paolo, sei veramente un uomo ammirevole».
L’altro, contrito, gli spiega: «Dopotutto siamo stati sposati per 35 anni».

separatore-tentacoli

– Diari

Le annotazioni sul diario di LEI:

“Sabato sera l’ho trovato un po’ strano. Ci eravamo accordati per un drink in un bar.
Siccome sono stata tutto il pomeriggio con le mie amiche a far shopping, ho pensato che fosse colpa mia… sono arrivata con un po’ di ritardo; ma lui non mi ha detto nulla. Nessun commento. La conversazione non è stata un granché, allora gli ho proposto di andare in un luogo più tranquillo ed intimo.
Siamo partiti verso un bel ristorante, ma lui continuava ad essere strano. Era come assente.
Ho cercato di rallegrarlo, ed ho iniziato a chiedermi se poteva essere colpa mia oppure no. Gli ho chiesto se era a causa mia e lui mi ha risposto che io non c’entravo, ma non mi ha convinta.
Quando tornavamo a casa, in macchina, gli ho detto che lo amavo tanto, ma lui si è limitato ad abbracciarmi senza dire parola.
Non so come spiegare il suo comportamento, non ha detto nulla… non mi ha detto che anche lui mi amava… sono preoccupata di brutto! Finalmente siamo arrivati a casa; in quel momento ero convinta che lui mi volesse mollare.
Ho provato a parlare, ma lui ha acceso la TV ed ha iniziato a guardarla assorto nei suoi pensieri, come cercando di annunciarmi che tutto era finito.
Alla fine mi sono arresa e sono andata a letto.
Ma più o meno dieci minuti dopo anche lui venne a letto e, con mia grande sorpresa, ha risposto alle mie carezze, e abbiamo fatto l’amore, anche se continuava ad essere distaccato, lontano da me.
Ho cercato di parlare della nostra situazione un’altra volta, di quanto accaduto, ma lui si è addormentato subito.
Mi sono messa a piangere, ed ho pianto per tutta la notte fino a quando mi sono addormentata anch’io.
Sono quasi convinta che lui stesse pensando ad un’altra.
La mia vita è un vero disastro.”

Le annotazioni sul diario di LUI:

“C… la Juve ha perso. Meno male che almeno ho tromb…”

separatore-tentacoli

smile 2-

– 10 dollari sono 10 dollari:

Due coniugi ogni anno vanno alla fiera, e lui ogni volta vedendo le esibizioni dei biplani acrobatici e’ tentato di salirci “Ah, Marta, come vorrei salire su quell’aereo!!!” “Non essere sciocco, John, costa 10 dollari, e 10 dollari sono 10 dollari!!!!!”. La scena si ripete ogni anno, finche’ i due sono molto anziani “Dai, Marta, ormai io ho 81 anni, se non ci vado quest’anno non ci andro’ mai piu’….”. “Ah, no, non se ne parla, costa sempre 10 dollari, e 10 dollari sono 10 dollari!!!!!”. Uno dei piloti acrobatici sente la discussione e propone ai due vecchietti: “Sentite, voglio venirvi incontro, salite tutti e due e se riuscite a stare in silenzio non vi faccio pagare nulla, ma se dite anche solo una parola mi pagate il biglietto, 10 dollari!!!! vi va bene?”. I due accettano, salgono a bordo, e il pilota inizia una serie di acrobazie, e i due zitti; allora si butta in picchiata, in volo rovesciato, fa spegnere il motore ma i due sempre zitti; fa una serie di looping, cabrate, micidiali cadute in vite e quelli non un fiato. Il pilota rinuncia a spaventarli e atterra; mentre prende terra dice al vecchio “Ehi ma siete formidabili, con tutto quello che ho fatto, neppure un grido!!”. E il vecchio John: “Veramente quando eri in volo rovesciato e Marta e’ caduta fuori volevo dire qualcosa, ma 10 dollari sono 10 dollari!!!!!”

separatore-tentacoli

– Uella, come va?

Una signora voleva un animale domestico per farle un po’ di compagnia mentre i figli erano a scuola e il marito al lavoro. Dopo averci pensato un po’ decide di scartare cani e gatti perché danno troppo da fare…
Meglio un bel pappagallo che sa anche parlare.
Però c’è un problema: costano tutti un sacco!
Ma un giorno, per caso, ne vede uno esposto in un negozio, che costa solo 25 euro. Fantastico! Entra e lo compra.
Mentre sta per pagare, il commesso le dice:
“Senta Signora, devo pero dirle una cosa imbarazzante… sa, non è un caso che costi così poco… il fatto è che sto pappagallo ha vissuto fino ad ora in un… bordello”.
Ma è talmente bello che la signora decide di comprarlo ugualmente. Arriva a casa, lo piazza nella sua gabbia in salotto e aspetta con pazienza che dica qualcosa.
Il pappagallo si guarda un po’ attorno, studia la stanza e la sua nuova padrona e alla fine dice:
“Ok, nuova casa, nuova maitresse”.
La signora si imbarazza un po’ ma poi ci ride sopra. In fondo non ha detto niente di così sconveniente.
Tornano a casa le figlie da scuola e il pappagallo, dopo averle squadrate:
“Nuova casa, nuova maitresse, nuove ragazze”.
Le ragazze si guardano allibite, ma poi si uniscono alle risate della madre.
Alle 6 torna a casa il marito.
Il pappagallo lo guarda bene, guarda ancora madre e figlie e dice:
“Nuova casa, nuova maitresse, nuove ragazze, ma gli stessi vecchi clienti… ueilààààà Danilo, come va ?!”

separatore-tentacoli

– Cavallo Marilù:

Un tipo sta tranquillamente leggendo il giornale quando improvvisamente sua moglie gli da una tremenda padellata in testa.
Sei matta? reagisce furiosamente lui.
Questo e… per il biglietto che ho trovato nella tasca dei tuoi pantaloni, con il telefono di una tale Marilu?!

Ma no amore… ti ricordi il giorno che sono andato giocare ai cavalli?
Marilu…e…il nome del cavallo su cui ho scommesso, ed il numero e… il totale della giocata!!!
La moglie, pentita, gli chiede mille scuse.

Alcuni giorni dopo, stessa scena, ed altra padellata.
Che cavolo è successo adesso? Chiede il marito.
Il tuo cavallo e… al telefono?!

separatore-tentacoli

Viaggio a catena

Un direttore di un importante compagnia chiama la sua segretaria: Prepara le valigie, andiamo all’estero per un viaggio d’affari di una settimana. E mi raccomando, non dimenticare quella biancheria intima che mi piace tanto.

La segretaria tornata a casa, dice al marito: Ciao caro. Sai vado all’estero per una settimana, per un viaggio d’affari. Dovrai pensare tu alla casa.

Il marito informa la sua amante: Mia moglie va via per una settimana. Trascorreremo tutto quel tempo insieme e faremo tutte quelle cose che ci piace fare.

L’amante informa un suo allievo al quale dà le lezioni di musica: Sarò molto impegnata la prossima settimana e dovremmo rimandare le lezioni a quella settimana dopo.

L’allievo, tutto contento, chiama suo nonno: Nonno, per una settimana non ho lezioni di musica, perché la maestra è impegnata. Cosa ne dici di andare a pescare insieme?

Il nonno (direttore di un importante compagnia) chiama di nuovo la segretaria: Annullo il viaggio! Mio nipote ha una settimana libera e vuole trascorrerla con me pescando. Andremo in viaggio il mese prossimo.

La segretaria chiama il marito: Caro, il mio viaggio è stato annullato?

Il marito chiama l’amante: Non si fa niente questa settimana. E’ stato annullato il viaggio di mia moglie.

L’amante chiama l’allievo: Senti, le lezioni le teniamo regolarmente. Vieni puntuale come al solito.

L’allievo chiama il nonno:  Nonno, mi dispiace, ma la maestra ha detto che le lezioni saranno regolari. Ci tenevo tanto ma non ti posso fare compagnia.

Il nonno chiama la segretaria: Buone notizie, il viaggio si fa?

separatore-tentacoli

smile3

-Tra amiche:

– Cosa succede ?

Chiede una raggazzza all’amica, vedendola arrivare che sanguina dal naso.

– Sono incinta!

Risponde l’altra.

– non dire sciocchezze, ad una che è incinta non sanguina mica il naso! – Beh, si vede che non conosci mio padre quando si arrabbia!

separatore-tentacoli

– Qualcosa di speciale:

Per pranzo avevo mangiato tre piatti di fagioli, anche se non avrei dovuto. Quella sera quando tornai a casa mio marito mi accolse tutto allegro: “cara, stasera per cena c’è qualcosa di speciale!” mi bendò e mi portò in sala da pranzo. Mi sedetti, e proprio mentre stava per togliermi la benda, suonò il telefono.
Allora mio marito mi fece promettere che non mi sarei tolta la benda finché non fosse tornato e andò a rispondere.
Mentre aspettavo sentivo I fagioli che continuavano ad agitarsi, e ben presto la pressione diventò insopportabile.
Mio marito stava ancora parlando al telefono per cui approfittai dell’occasione e ne mollai una colossale.
Non solo rimbombò, ma puzzava come un camion di letame che passava davanti ad una pattumiera piena.
Presi il tovagliolo e sventolai ben bene, poi mi piegai dall’altra parte e ne mollai altre tre. La puzza era peggio del cavolo cotto.
Sentivo mio marito nella stanza accanto che stava ancora parlando al telefono per cui continuai a sganciare bombe atomiche per qualche minuto. Il piacere era incredibile! Sentii una espressione dei beatitudine dipingersi sul mio volto.
Alla fine udii che mio marito stava salutando e dissi addio al mio momento di libertà. Rapidamente sventolai ancora un po’ col tovagliolo e feci una faccia serena e innocente.
Mio marito rientrando si scusò per averci messo tanto a rispondere e mi chiese se avessi sbirciato sotto la benda. Dissi di no.
Allora mi venne dietro e me la tolse, e io vidi dodici invitati attorno al tavolo, che si tappavano il naso e cantavano “tanti auguri a te, tanti auguri a te…”
Proprio un bel compleanno eh!!

separatore-tentacoli

Sms (1):

– Ciao come stai ?

– Tt bn grz t cm st ?

– Ti ho chiesto come stai, non i codice fiscale !

Sms (2):

– Dimmi quanto mi ami!

– Alza gli occhi al cielo e conta le stelle!

– Scusa ma è mattino!

– Appunto!

Sms (3):

Lei:

– Se stai ridendo mndami i tuoi sorrisi… –

Se stai piangendo mandami le tue lacrime…

– Se stai dormendo mandami i tuoi sogni !

Lui:

– Sono in bagno, che ti mando ?

 

separatore-tentacoli

smile taxy-1

 

 

 

Precedente Festa della donna Successivo Arancine Palermitane